Iniziativa di Confesercenti Toscana Nord in collaborazione con Cassa di Risparmio di Volterra: ecco come contribuire

Questo il primo passo concreto di Confesercenti Toscana Nord

Un conto corrente di solidarietà presso la Cassa di Risparmio di Volterra dove far confluire un sostegno economico di cittadini e imprenditori nei confronti delle comunità dei Monti Pisani, in particolare di Calci e Vicopisano, colpite dal devastante incendio.

Questo il primo passo concreto di Confesercenti Toscana Nord per lanciare un segnale di vicinanza a quanti si sono trovati loro malgrado “vittime di una immane tragedia frutto della follia umana – dicono il presidente Toscana Nord Alessio Lucarotti e la presidente Monti Pisani Laura Grassi -. Siamo vicini ai cittadini, agli imprenditori, alle istituzioni, ai vigili del fuoco, alle decine di volontari che in queste ore hanno lottato per arginare il disastro”. ... 

Aperture domenicali. Bene l’intervento del Governo, ma necessario una norma condivisa e sostenibile

La posizione di Confesercenti Toscana

Una nuova disciplina degli orari degli esercizi, che limiti le aperture nei giorni festivi ad otto l’anno: le domeniche di dicembre e ad altre quattro domeniche o festività durante il resto dei 12 mesi. E’ quanto prevede la proposta di legge presentata dalla Lega – prima firmataria l’onorevole Barbara Saltamartini – ed incardinata in Commissione Attività Produttive alla Camera.

L’approvazione, di tale norma, abrogherebbe la deregulation totale introdotta dal Governo Monti nel 2012. Il testo, composto di due soli articoli, abroga infatti l’articolo 31 del cosiddetto “Salva Italia”, che aveva cancellato ogni limite ad orari e giorni di apertura per le attività commerciali. Il nuovo testo reintroduce la chiusura domenicale obbligatoria e affida a comuni e regioni il compito di determinare il nuovo quadro delle regole, come previsto anche dall’iniziativa Liberaladomenica promossa da Confesercenti.

Le liberalizzazioni delle aperture delle attività commerciali, introdotte dal governo Monti a partire dal 2012, avrebbero dovuto dare una spinta ai consumi, grazie all’aumento delle opportunità di acquisto per i consumatori. – commenta Nico Gronchi Presidente Confesercenti Toscana – In pratica, le liberalizzazioni non hanno portato i risultati auspicati né in termini di fatturati né per incremento del numero di occupati nel settore. Non si è assistito ad un aumento degli acquisti reali; basti pensare che nel 2017 le vendite del commercio al dettaglio, su scala nazionale, sono state inferiori di oltre 5 miliardi di euro ai livelli del 2011, ultimo anno prima della liberalizzazione”. ... 

ARCHIVIO NEWS
OTTOBRE
SETTEMBRE
MARZO
FEBBRAIO
GENNAIO
DICEMBRE
NOVEMBRE
OTTOBRE
SETTEMBRE
AGOSTO
LUGLIO
GIUGNO
REFERENTE COMUNICAZIONE
Ufficio comunicazione regionale

ufficiostampa@confesercentitoscana.it oppure cell 328 0032164
Confesercenti Toscana Profilo Facebook
Visita la pagina Facebook di
CONFESERCENTI TOSCANA
Confesercenti Toscana Profilo Twitter
@ConfeserecentiToscana
FILO DIRETTO CON
L'ASSOCIAZIONE
Confesercenti Toscana

Via Pistoiese, 155
50145 Firenze

Tel. 055 30 36 101
Fax 055 30 00 03

Segreteria@confesercentitoscana.it