Petrolifera Adriatica: nuovo sciopero degli impianti a marchio Esso in Toscana l'8 agosto

Unilaterale violazione contrattuale e taglio al margine dei gestori.

Le Organizzazioni di categoria dei Gestori -Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc Confcommercio- hanno proclamato un nuovo giorno di sciopero che coinvolge, dalle ore 19.00 del giorno 7 agosto alle ore 7.00 del giorno 9 agosto, i punti vendita della Petrolifera Adriatica a marchio Esso posti in Toscana.


Questa la decisione assunta dai comitati di colore delle tre sigle sindacali. Lo sciopero dei gestori è la prima risposta all’unilaterale, immotivata e grave violazione contrattuale attuata da Petrolifera Adriatica che, in costanza di accordo economico e normativo, taglia e saccheggia il margine dei gestori a marchio Esso, determinando una grave perdita economica, la crisi delle gestioni, la disparità di trattamento dei gestori a marchio, causando condizioni inique e discriminatorie.


La decisione scomposta degli acquirenti del pacchetto Esso in Toscana non sorprende ed anzi conferma l’atteggiamento arrogante e aggressivo, non curante delle leggi di settore, con il quale si pongono nei confronti dei singoli Gestori, proprio mentre il Giudice ha avviato l’esame degli atti del procedimento cautelare intentato dalle Associazioni dei gestori nei confronti in particolare di Petrolifera Adriatica per le violazioni di legge e di contratto direttamente nei confronti delle associazioni stesse. Il ricatto economico attuato da Petrolifera Adriatica perché i gestori cedano alle pressioni finalizzate all’accettazione delle condizioni economiche e normative, unilateralmente ed arbitrariamente decise dal medesimo “retista”, in palese violazione di quanto disposto con gli Accordi collettivi vigenti e sottoscritti ai sensi e per gli effetti delle norme, non passerà. I gestori con l’ausilio delle Associazioni di categoria sono pronti a nuove azioni giudiziarie, promosse in tutta la Regione. ... 

Marco Sbrana lascia la direzione di Confesercenti Toscana Nord

Il grazie di tutta l'Associazione

Marco Sbrana lascia la direzione di Confesercenti Toscana Nord. Il direttore ha deciso di chiudere una lunga esperienza di grandi responsabilità all’inizio del nuovo mandato dei gruppi dirigenti che si è aperto dopo recente assemblea elettiva del maggio scorso. Sbrana ha annunciato la sua decisione in occasione della giunta dell’associazione che si è svolta martedì 25 luglio presso la sede di via Ponte a Piglieri.

“E’ giusto che i dirigenti nominati affrontino il mandato quadriennale assumendosi l’onere di tracciare progetti e programmi di lunga durata con energia e determinazione – ha spiegato Sbrana -, con nuove responsabilità che non possono per scelta personale, gravare sulle mie spalle per un periodo temporale che non potrei garantire nella sua interezza”. Sbrana, che ha passato tutta la vita lavorativa in Confesercenti, conclude una brillante esperienza iniziata da direttore dell’associazione Versilia, per passare al regionale; inviato alla sede di Montecatini per rilanciare l’associazione, dopo i risultati positivi ottenuti è passato a Prato dove è stato prima responsabile organizzativo e dei servizi e poi vicedirettore. Infine nel 2005 la nomina di direttore della Confesercenti Pisa-Lucca e artefice della fusione nel 2012 di Massa e Versilia che ha fatto nascere l’attuale Toscana Nord. Sbrana rimarrà ancora nell’ambito dell’associazione accettando la richiesta della Confesercenti regionale di occuparsi del settore inerente assicurazioni e sicurezza, per il periodo che sarà disponibile, sfruttando il carico dei rapporti e dell’esperienza maturata. ... 

“Smart Destination” per innovare l’offerta turistica e migliorare la competitività di territori e piccole imprese turistiche

Cat Confesercenti Pisa fra i protagonisti

Martedì 18 Luglio, è stata approvata la lista dei progetti finanziabili con il secondo avviso del programma comunitario Italia Francia Marittimo.

Cat Confesercenti Pisa è coinvolta nel partenariato di uno di questi: SMART DESTINATION, con l’obiettivo di sostenere l’innovazione dell’offerta turistica della nostra Regione e dell’area transfrontaliera ed aiutare il sistema delle piccole imprese a migliorare la forte competitività internazionale.

La Regione Toscana svolge la funzione di capofila del progetto. Gli altri partner sono: Regione Liguria, Regione Autonoma Sardegna, Fondazione Sistema Toscana, CAT Confesercenti Pisa, Citta Metropolitana di Nizza, Camera di Commercio del PACA.

Le Regioni dell’area mediterranea si sono fino ad oggi proposte separatamente sui mercati turistici, forti di una notorietà acquisita in passato. Il contesto globalizzato impone tuttavia il confronto con nuove destinazioni turistiche sempre più competitive e richiede modelli organizzativi diversi da quelli che hanno assicurato il successo alle nostre località. La chiave di una corretta gestione dei fattori che determinano la qualità e la varietà dell’offerta territoriale (sostenibilità, modelli business e governance) risiede nel governo ... 

ARCHIVIO NEWS
NOVEMBRE
OTTOBRE
SETTEMBRE
AGOSTO
LUGLIO
GIUGNO
MAGGIO
APRILE
MARZO
FEBBRAIO
GENNAIO
DICEMBRE
REFERENTE COMUNICAZIONE
Ufficio comunicazione regionale

ufficiostampa@confesercentitoscana.it oppure cell 328 0032164
Confesercenti Toscana Profilo Facebook
Visita la pagina Facebook di
CONFESERCENTI TOSCANA
Confesercenti Toscana Profilo Twitter
@ConfeserecentiToscana
FILO DIRETTO CON
L'ASSOCIAZIONE
Confesercenti Toscana

Via Pistoiese, 155
50145 Firenze

Tel. 055 30 36 101
Fax 055 30 00 03

Segreteria@confesercentitoscana.it