Confesercenti Toscana logo

“Credit crunch infinito: in tre anni persi 103 miliardi di euro di prestiti”

Credito alle imprese: Massimo Vivoli Presidente Confesercenti,

“Il credit crunch è tutt’altro che terminato. Ad agosto lo stock di prestiti alle imprese – comprensivi delle sofferenze – si è fermato a quota 913 miliardi: ben 103 miliardi di euro di prestiti in meno rispetto al novembre 2011, con un crollo complessivo del 10,2%”.

A lanciare l’allarme è Massimo Vivoli, Vice Presidente Vicario di Confesercenti e Presidente di Italia Comfidi.

“Grazie all’intervento della Bce negli ultimi mesi – spiega Vivoli – abbiamo assistito a un lento miglioramento della dinamica dei prestiti alle imprese, che però sono rimasti sempre in territorio negativo: il dato di agosto mostra ancora una diminuzione dell’1,3% rispetto all’anno precedente. A soffrire di più, come sempre, sono le imprese più piccole: quelle con meno di cinque addetti, sempre nel mese di agosto, mostrano una flessione del 2,3%, quasi il doppio di quella registrata dalle imprese maggiori (-1,2%)”.... 

Lettera della FAIB ai parlamentari sul costo della Moneta Elettronica

di Andrea Stefanelli


Come certamente saprete, dallo scorso 1 luglio, e' legge, l'obbligo, per gli esercenti attività di impresa e professioni, tra cui appunto i gestori degli impianti carburanti, di accettare anche i pagamenti effettuati attraverso moneta elettronica, per importi superiori ai 30 euro. Da anni, la FAIB è per la condivisione delle scelte tese a favorire la diffusione dell'utilizzo della moneta elettronica. 
Questo per la consapevolezza che un minor utilizzo del denaro contante, a fronte di quello delle carte di credito e di debito, andava ad aumentare la sicurezza di una categoria, quale quella dei gestori degli impianti carburanti, da sempre vittima di episodi criminali, di rapine, che purtroppo, non poche volte, hanno portato alla uccisione di alcuni nostri colleghi. 
Ma purtroppo il Governo ed il sistema bancario, hanno scaricato su categorie come la nostra, i costi e le inefficienze del sistema, rendendo di fatto insostenibile per i gestori l’accettazione dei pagamenti con moneta elettronica ... 

“Bene il taglio dei tassi, adesso le banche diano sostegno alle imprese per fare ripartire i consumi”

Dichiarazione di Massimo Vivoli

“Bene, il taglio  di 10 punti base di tutti i tassi, ma adesso è necessario che le banche diano maggiore sostegno alle imprese per fare ripartire lavoro e consumi”. Lo ha detto Massimo Vivoli presidente regionale di Confesercenti e presidente di Italia Comfidi (la società consortile per il credito di Confesercenti), in merito alle dichiarazione del governatore Mario Draghi sul taglio dei tassi della Bce.

 “Il credito bancario alle imprese in Italia ha raggiunto a Novembre, un picco del -6,2%. Nonostante i dati più recenti  del primo trimestre 2014 segnalino una lieve attenuazione, non si può parlare ancora di una vera e propria inversione di tendenza. Anche se questo 2014  è stato un anno molto difficile per l’economia, Italia Com-Fidi ha  cercato di  dare sostegno alle PMI registrando un aumento delle imprese garantite  in netta controtendenza rispetto agli altri Confidi, che invece  hanno ridotto la propria attività. Siamo consapevoli- conclude Vivoli- che Italia Comfidi ha svolto un ruolo importante e salvato dal tracollo migliaia di imprese, ma questo  da solo non basta.

Oggi, così come rilevato da uno studio di  Confesercenti, il numero di imprese che chiudono è in continua crescita, per questa ragione chiediamo che il Governo intervenga affinché, la misura decisa dalla BCE induca le banche a  garantire un flusso più consistente di  prestiti a imprese e famiglie  in modo da  ripartire concretamente  l'economia del Paese”.

 

 

 

ULTIMI COMUNICATI
Settembre 2014
Crollo della fiducia delle imprese del Commercio
scarica
Luglio 2014
Campeggi: Scrivete a Renzi e Franceschini. Occorre cambiare la legge.
scarica
Luglio 2014
TURISMO: FIRMATO ACCORDO PER FORMAZIONE OPERATORI E CLIENTI
scarica
Giugno 2014
EXPO Credito, dieci milioni alle imprese toscane del turismo
scarica
ULTIME RASSEGNE STAMPA
Il Sole 24 Ore
Italia Comfidi,Bene l'organizzazione e la Dotazione patriminiale
scarica
LA NAZIONE
Troppi pochi aiuti alle imprese "così si spreca la ricchezza della Toscana"
scarica
Il Tirreno
Campanile addio le associazioni scelgono l'area vasta
scarica
Il Corriere di Arezzo
L'aretino Quattrocchi al vertice d'Italia Comfidi
scarica
Iscriviti
Clicca per iscriverti alla Newsletter
Confesercenti Toscana Profilo Facebook
Visita la pagina Facebook di
CONFESERCENTI TOSCANA
Confesercenti Toscana Profilo Twitter
@ConfeserecentiToscana
Confesercenti Toscana

Via Pistoiese, 155
50145 Firenze

Tel. 055 30 36 101
Fax 055 30 00 03

Segreteria@confesercentitoscana.it
ULTIMI DOCUMENTI
Come Cambiano le abitudini di Consumo nei Pubblici Esercizi
scarica
BANDO Fon-Ter Regione Toscana per Professionalizzare dipendenti Commercio e Turismo
scarica
Osservatorio economico Confesercenti --> TOSCANA -1561 negozi
scarica
Stati Generali del Commercio e Turismo: Intervento Stefano Veronese
scarica
Stati Generali del Commercio e Turismo: intervento Massimo Vivoli
scarica