Confesercenti Toscana logo

Sei milioni a Tasso Zero garantiti da Confesercenti ed Unicredit per le imprese alluvionate

Invertire la rotta della crisi in Versilia ed in Toscana. Un articolo di Massimo Vivoli

E’ l’anno zero dell’economia per la Versilia e per altri territori della Toscana. E’ necessario invertire la rotta. La città di Viareggio, e non solo,  vive una pesante crisi economica che colpisce in modo pesante le classi più deboli e le PMI. Calano i consumi, la città è meno sicura, gli esercizi commerciali chiudono. Inoltre, anche le prospettive della città nel turismo sono critiche non solo per il maltempo, la cantieristica rischia di perdere grandi opportunità, il porto deve ancora sciogliere nodi essenziali. La forte pressione fiscale nei confronti dei viareggini rischia di minare la coesione sociale, basta considerare la civile e legittima manifestazione delle mamme per il caro nido. Una città, che sembra avere perso il suo splendore.

Confesercenti è fortemente preoccupata per le continue chiusure di negozi, anche storici nel territorio, che per anni sono stati il simbolo dell’economia florida di questa città, con la loro chiusura si perde anche un importante punto di riferimento per i cittadini. Si rischia di creare il dramma della desertificazione e lasciare interi quartieri poco sicuri. Siamo preoccupati anche per quel che riguarda gli effetti devastanti del maltempo nel commercio. Molti commercianti di Carrara e territori limitrofi sono in ginocchio. Così pure in Maremma.  

La nostra organizzazione, infatti, a livello nazionale ha lanciato una importante iniziativa che abbiamo voluto realizzare anche in Toscana, proprio a sostegno dei territori devastati dai nubifragi. Confesercenti lancia, insieme ad Unicredit l’iniziativa Solidarietà a tasso zero: un bullet (finanziamento rimborsabile alla scadenza) di 12 mesi garantito da deposito vincolato acceso dalla Confesercenti nazionale a favore delle imprese colpite dall’alluvione dello scorso ottobre, per uno stanziamento complessivo di 6 milioni di euro. Il finanziamento, di importo massimo erogabile pari a 50mila euro, è rivolto alle imprese di tutti i settori. Il contributo intende far fronte a tutte le spese per il ripristino dell’attività aziendale e costituisce un finanziamento-ponte grazie al quale le imprese potranno disporre immediatamente della liquidità necessaria a ripartire, in attesa dei rimborsi elargiti in un secondo momento dagli enti competenti. Il prestito sarà infatti erogato entro 10 giorni dalla presentazione della richiesta e restituibile in 12 mesi a tasso zero. 

Tutto ciò s’inquadra  in una situazione più complessiva che riguarda  tutta la Toscana. I dati emersi in queste ore dall’INPS confermano un processo di aggravamento complessivo della crisi.  6.200 imprese chiuse in un anno, un tasso di disoccupazione crescente, con quella giovanile che raggiunge il 33,4%, mentre il ricorso alla Cassa Integrazione hanno superato il dato record di 60 milioni di ore.

Di Tutto ciò parleremo in un prossimo incontro con il presidente della Regione Erico  Rossi, nella convinzione che da questo complesso di criticità non si esce da soli  ma solo con un coinvolgimento di tutto il tessuto democratico, politico  sociale dalla Toscana

 

Massimo Vivoli

Presidente Confesercenti Toscana 

Riabbracciare i territori e farsi carico della complessità.

Un articolo di Massimo Vivoli dopo i gravi fatti di Viareggio

Gli ultimi fatti di cronaca  che hanno posto alla ribalta Viareggio, ma anche altre realtà della Toscana, in una sorta di escalation di fatti di che mischiano micro-criminalità, aggressioni, scippi, danneggiamenti alla cosa pubblica, meritano una riflessione approfondita.

I cittadini, le imprese, non sopportano più questa situazione. Fino a ieri tutto ciò investiva prevalentemente quartieri di grandi città divenuti  polveriere di disagio sociale, di spaccio, immigrazione incontrollata luoghi, loro malgrado,  brodo di coltura  di violenza e di controllo del territorio da parte della criminalità organizzata.... 

Guide Turistiche verso il Caos

Conferenza stampa Confesercenti

Il 6 Agosto 2013, il Parlamento ha approvato la legge n. 97, la quale, all'art. 3 modifica la legislazione relativa alla professione di Guida Turistica, introducendo la figura di Guida Turistica nazionale. Tale provvedimento avrebbe dovuto essere seguito da norme attuative che ad oggi non sono state emanate, le quali avrebbero dovuto definire gli aspetti essenziali, necessari per l'esercizio della professione: il profilo professionale di guida turistica nazionale, le norme per l'accesso alla professione e l'elenco dei siti UNESCO, soggetti a norme di accesso particolari. Senza tali disposizioni, l'applicazione della nuova normativa è quantomeno contraddittoria. 

Le regioni, in questa fase di vuoto normativo, si sono trovate a dover assumere delle decisioni operative, le quali, a nostro giudizio rischiano di creare ulteriore confusione.

La nostra associazione, insieme alle altre maggiormente rappresentative della categoria, stanno discutendo con il Governo circa il contenuto dei decreti attuativi, ma ad oggi la soluzione non appare ancora a portata di mano.

In questo contesto si colloca la nostra posizione che evidenzia l'impossibilità di nominare nostri rappresentanti all'interno delle commissione provinciali d'esame per l'accesso alla professione.

ULTIMI COMUNICATI
Novembre 2014
Balneari incontro con il Vice Ministro Riccardo Nencini
scarica
Novembre 2014
Mercoledi 12 Novembre "NO card Day"
scarica
Novembre 2014
FENAGI: Prematuro lo sciopero dei rivenditori di giornali
scarica
Novembre 2014
400 MILIONI DI EURO PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE DELLA TOSCANA “TOP EUROPE”. ITALIA COM-FIDI CON UNICREDIT
scarica
ULTIME RASSEGNE STAMPA
Edimedia Blog
Intervista a Gilberto Bacci Ufficio Stampa Confesercenti Toscana: il cambiamento del modo di comunicare e fare PR dall’avvento del Web 2.0 ad oggi
scarica
Il Tirreno
Guide turistiche nel Caos
scarica
La Nazione
Come migliorare il JOBS ACT
scarica
La Repubblica
Camere di Commercio la fabbrica delle poltrone
scarica
Iscriviti
Clicca per iscriverti alla Newsletter
Confesercenti Toscana Profilo Facebook
Visita la pagina Facebook di
CONFESERCENTI TOSCANA
Confesercenti Toscana Profilo Twitter
@ConfeserecentiToscana
Confesercenti Toscana

Via Pistoiese, 155
50145 Firenze

Tel. 055 30 36 101
Fax 055 30 00 03

Segreteria@confesercentitoscana.it
ULTIMI DOCUMENTI
Come Cambiano le abitudini di Consumo nei Pubblici Esercizi
scarica
BANDO Fon-Ter Regione Toscana per Professionalizzare dipendenti Commercio e Turismo
scarica
Osservatorio economico Confesercenti --> TOSCANA -1561 negozi
scarica
Stati Generali del Commercio e Turismo: Intervento Stefano Veronese
scarica
Stati Generali del Commercio e Turismo: intervento Massimo Vivoli
scarica